fbpx
  • 800.926.124
  • segreteria@iusnomos.eu

Progetti di accesso al microcredito

Progetti di accesso al microcredito

Progetto: start-up di impresa in Italia per cittadino del Senegal residente in Italia

1. Premessa
Il P.F. si è rivolto agli avvocati della nostra associazione per risolvere un problema burocratico-amministrativo con il Comune di Frosinone relativo alla sua carta di soggiorno. Sottoscritto l’incarico professionale dopo alcuni incontri, grazie al nostro successivo intervento legale, il mese seguente il suo problema era stato risolto.

2. L’idea
P.F., evidentemente soddisfatto dell’assistenza ricevuta, ci ha chiesto poi di fornirgli una consulenza anche per la realizzazione di un suo progetto imprenditoriale che dal 2015 ha sempre cercato di realizzare, ma senza successo. Si trattava, e si tratta, di avviare una azienda di export. In particolare però il problema riguardava il mancato accesso al credito, vale a dire che banche e finanziarie presso le quali si era recato, avendo pur egli un contratto a tempo indeterminato e comunque a nostro avviso, i requisiti per poterne beneficiare, non era ancora riuscito ad ottenere un finanziamento.

3. Il progetto
Raccolta la documentazione necessaria, verificata la presenza dei requisiti minimi richiesti solitamente per poter accedere a micro-finanziamenti, abbiamo lavorato insieme alla sua idea imprenditoriale, cercando di puntare sugli elementi secondo noi “forti” ed eliminando quelli “deboli”. Abbiamo proposto integrazioni, circoscritto ed evidenziato obiettivi, valori aggiunti e risutati attesi.
Abbiamo dunque definito il progetto, la sua struttura, redatto un Business Plan e presentato la domanda di finanziamento.

4. Il finanziamento
01.06.2019: Il Finanziamento di €6.000,00, necessario per lo start-up di una azienda neocostituita ed attiva nell’export (prodotti enogastronomici italiani), è stato erogato con successo. L’azienda è ora operativa ed i primi prodotti venduti sono già in viaggio per essere consegnati!

Progetto: cessione d’azienda

1. Premessa
M.H. pasticcera nord-africana, dal 2008 residente in Italia, ha lavorato per alcuni anni e fino all’estate 2018 presso una pasticceria, sempre in Italia, come dipendente. L’azienda era di proprietà di alcuni soci italiani. Nel corso degli anni gli affari andavano bene finché, per diversi motivi, l’attività ha iniziato ad avere qualche difficoltà finanziaria. Tale situazione è divenuta insostenibile e la pasticceria nell’estate del 2018 ha dovuto chiudere. La società è tuttavia rimasta in vita, pur non operando.

2. L’idea
Nel settembre 2018 a M.H. viene in mente che potrebbe prendere lei in gestione l’attività, oppure affittarla o addirittura acquisirla. Ma come fare? I soci le chiedono un prezzo: come fare a valutare se è congruo? Ne varrà veramente la pena? M.H. avrebbe tante cose da fare, vorrebbe migliorare il locale con nuove offerte, specialità di sua invenzione, lavorare con le persone giuste; ha mille piccole idee e tanto entusiasmo. Ma nessuno inizialmente crede nelle sue capacità e dunque anche i finanziamenti non sembrano accessibili.

3. Il progetto
Noi abbiamo deciso di darle fiducia. Il progetto prevede un profondo rinnovamento del locale e proposte davvero innovative: l’obiettivo è quello di rendere più “moderna e dinamica” l’offerta, il personale, e così via.
Dal gennaio 2019 abbiamo dato la nostra disponibilità come associazione, ed i nostri legali stanno realizzando una micro-due diligence per cercare di fornire una consulenza completa ad M.H. e dare concretezza alle sue interessanti idee.

4. Il finanziamento
Terminata la prima fase di verifica, arriverà il momento di quantificare il finanziamento. Probabilmente si aggirerà attorno ai €16.000,00. Lavoreremo intensamente nella speranza di poter presentare la domanda ed il progetto completo entro il mese di marzo 2019.

 

SE HAI UN’IDEA MA NON SAI COME REALIZZARLA O SEMPLICEMENTE HAI BISOGNO DI UNA CONSULENZA, COMPILA IL MODULO SOTTOSTANTE E VERRAI RICONTATTATO DA UN NOSTRO CONSULENTE